Il tuo 5×1000 a CADMI perché:

dal 1986, siamo state al fianco di oltre 30.000 donne attraverso l’ascolto e il colloquio telefonico e in presenza; ospitando oltre 600 donne in case a indirizzo segreto; integrando l’accoglienza con le attività di supporto psicologico, legale, lavorativo, contro la violenza economica e lo stalking e con il nostro contributo alla formazione scolastica e aziendale

siamo al fianco delle donne nei loro percorsi di uscita dalla violenza, con la metodologia dell’accoglienza – basata su anonimato e segretezza, e abbiamo dovuto rinunciare ai fondi statali erogati da Regione Lombardia in seguito alla imposizione di comunicare i dati personali delle donne

#laviolenzanonsiferma, neanche durante il lockdown, e abbiamo per questo messo in atto tante attività di comunicazione e informazione, perché è fondamentale che le donne sappiano che i centri antiviolenza esistono e che possono essere affiancate in qualsiasi momento, in qualunque circostanza

Noi ci siamo sempre. Sostienici.

Per riservarci il 5×1000 è sufficiente indicare il nostro codice fiscale 97086840150, nello spazio riservato sulla dichiarazione dei redditi.

Di cosa si tratta?
In modo simile a quello che accade per l’8×1000, che viene attributo a confessioni religiose, oppure allo Stato italiano per attività sociali e culturali, si tratta di una ulteriore quota delle tue tasse dedicata al supporto alle associazioni non profit, comunque detratta: con questo gesto potrai scegliere di dedicarla alle nostre attività, altrimenti resterà a disposizione dello Stato Italiano.

Se vuoi ricevere la nostra newsletter e aggiornamenti via e-mail sulle nostre attività, puoi cliccare qui per registrarti.

Istituto Italiano Donazione

La Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate aderisce all’Istituto Italiano della Donazione (IID) che ne verifica i processi gestionali e l’uso trasparente dei fondi raccolti.